Guanti dielettrici, il DPI indispensabile per gli elettricisti

I guanti dielettrici sono guanti isolanti idonei per svolgere lavori elettrici in tensione a contatto, a distanza o potenziale.

Vengono spesso chiamati semplicemente guanti da elettricista perché è proprio questo il settore professionale che più li usa.

Ci riferiamo quindi ad addetti all’installazione, riparazione o manutenzione, anche di veicoli ibridi o elettrici. Oppure ad officine di ingegneria elettrica o anche aziende di fornitura elettrica.

In commercio e su Materiale Antinfortunistica sono disponibili moltissime varianti di guanti isolanti per lavori elettrici, ma anche elmetti dielettrici. Si distinguono per il grado di protezione che offrono ma anche per una serie di variabili, come spessore, misure e lunghezza.

guanti dielettrici
Elettricista che lavora in sicurezza su interruttori e prese di un impianto elettrico

GUANTO DIELETTRICO

Guanti dielettrici: normativa e classificazione

Nei guanti dielettrici la normativa europea di riferimento è la EN 60903 che definisce i requisiti del DPI, le marcature che deve riportare e indicazioni sulla scadenza.

Ogni dispositivo deve rispettare anche una specifica classe: i guanti dielettrici sono infatti così suddivisi:

  • classe 00: i guanti dielettrici di classe 00 hanno uno spesso di 0,5 mm e una tensione massima di esercizio di 500 V, per questo sono identificati come guanti isolanti 500 V
  • classe 0: nel caso dei guanti dielettrici classe 0, o spessore è di 1,0 mm e la tensione d’uso massima di 1000 V (guanti dielettrici 1000 V)
  • classe 1: spessore di 1,5 mm e tensione d’uso massima di 7500 V
  • classe 2: spessore di 2,3 mm e tensione d’uso massima di 17000 V
  • classe 3: spessore di 2,9 mm e tensione d’uso massima di 26500 V
  • classe 4: spessore di 3,6 mm e tensione d’uso massima di 36000 V

I guanti isolanti da elettricista possono poi avere altre caratteristiche aggiuntive ed essere così distinti in 5 categorie:

  • categoria A: resistenza chimica ad agenti acidi
  • categoria H: resistenza chimica all’olio
  • categoria Z: resistenza chimica per l’ozono
  • categoria R: guanti dielettrici che uniscono le proprietà delle categorie A, H e Z (resistenza ad acidi, olio e ozono)
  • categoria C: resistenza a temperature molto basse

GUANTO ISOLANTE​

La scadenza dei guanti dielettrici

Per legge, i guanti isolanti riportano sempre una data di scadenza, oltre la quale non devono più essere utilizzati. Se però il guanto è rovinato, bucato o danneggiato va sempre sostituito prima perché non è più in grado di garantire la giusta protezione.

La normativa impone anche test periodici per verificarne la corretta efficacia, da eseguire su tutti i guanti per elettricisti, anche se mai utilizzati o in stoccaggio.

Il test va quindi eseguito:

  • ogni sei mesi per i guanti di classi 1, 2, 3 o 4
  • ogni anno per i guanti di classi 00 o 0