Dispositivo anticaduta retrattile per un sistema di massima sicurezza

Il dispositivo anticaduta è l’elemento che collega un punto fisso all’imbracatura. È facile quindi intuire quanto questo DPI sia importante per la sicurezza di un lavoratore: deve sostenerlo, trattenerlo in caso di caduta o arrestarne la discesa.

È quindi essenziale che ogni singolo componente del sistema anticaduta svolga il suo compito al meglio. Per avere questa certezza, affidati solo a prodotti professionali conformi alle norme di sicurezza e antinfortunistica. Qui puoi trovare tutti i principali sistemi di sicurezza e accessori anticaduta che comprendono:

  • assorbitore di energia: ha il compito di disperdere l’energia cinetica che si genera durante la caduta e quindi di attenuare la discesa.
  • connettore: è un moschettone o un gancio ad apertura e chiusura automatica che collega gli elementi del DPI anticaduta.
  • cordini: rientrano sempre tra gli elementi di collegamento di un sistema anticaduta e possono essere una fune metallica, una catena, una cinghia o anche una corda in fibra sintetica.
  • dispositivi retrattili: sono DPI dotati di un sistema automatico di tensione e ritorno del cordino. Hanno quindi una funzione autobloccante, fondamentale per sostenere e trattenere l’operatore in caso di caduta. Tra questi dispositivi rientrano anche i cordini retrattili o arrotolatori anticaduta.
  • kit linee vita con guide o linee vita flessibili oppure rigide che vanno agganciate alle imbracature e ai cordini per consentire all’operatore di lavorare in sicurezza.
  • imbracature: sono formate da un imbrago per il corpo e da cinghie che sostengono l’operatore. Servono quindi per sorreggere il lavoratore e trattenerlo in caso di caduta accidentale.
  • punto di ancoraggio su cui agganciare il connettore.

APPARECCHIO ANTICADUTA RETRATTILE BLOCKER

Esistono molti punti di ancoraggio, diversi tra loro a seconda del luogo in cui bisogna operare.

Per distinguerli, sono suddivisi in 6 classi appartenenza:

  • CLASSE A1 – Punti fissi di ancoraggio. Vanno fissati su colonne, pareti, architravi e in generale su qualsiasi superficie verticale, orizzontale e inclinata.
  • CLASSE A2 – Punti fissi di ancoraggio progettati per essere fissati a tetti inclinati.
  • CLASSE B – Ancoraggi temporanei. Sono ancoraggi portatili e smontabili, pensati per essere utilizzati in diversi luoghi di lavoro.
  • CLASSE C – Linee Vita flessibili, ovvero linee orizzontali con un’inclinazione massima di 15°.
  • CLASSE D – Linee Vita rigide basate su rotaie di ancoraggio orizzontali.
  • CLASSE E – Ancoraggi a corpo morto da utilizzare su superfici orizzontali con un’inclinazione massima di 5°.

DISPOSITIVO ANTICADUTA SCORREVOLE TIPO 2

DISPOSITIVO ANTICADUTA RETRATTILE KOMPAKT

DISPOSITIVO SCORREVOLE SU FUNE

DISPOSITIVO RETRATTILE ANTICADUTA KOMPAKT ULTRA 6